Dialogo tra Patrizia della Community di Libero e il sottoscritto.

Io: «Nulla, assolutamente nulla di quello che succede nelle nostre vite sarebbe potuto avvenire in un altro modo»*. Questa frase la sottoscrivo in pieno: è coerente con l’universo speculativo proposto dal mio filosofo preferito: Emanuele Severino. Tutto accade necessariamente. E’ inevitabile anche il messaggio che ti ho inviato e l’eventuale tua replica (se ci sarà). E’ proprio così: «nessuna goccia … Continua a leggere

Mutilazioni genitali

infibulazione

  La London Strategic Health Authority ha rivelato che vengono riportati più di 100 casi di mutilazioni genitali femminili ogni settimana in Inghilterra. La mutilazione dei genitali femminili è una pratica nella quale una parte o tutti i genitali femminili vengono rimossi, con un coltello o con un rasoio e qualche volta senza anestesia. In Inghilterra la pratica è illegale … Continua a leggere

Gino de Dominicis

gino-de-dominicis-triennale

  Gino de Dominicis (Ancona 1° aprile 1947 – Roma 29 novembre 1998) è l’artista che ha negato il valore documentario delle fotografie, è apparso raramente in pubblico e, coerentemente, non ha pubblicato cataloghi delle sue opere. Ne ricordiamo alcune. La scultura Il tempo, lo sbaglio, lo spazio del 1969, uno scheletro umano con i pattini a rotelle disteso per terra … Continua a leggere

Salvador Dalì

dali_317084584_tonnel.gif

  Nasce l’11 maggio 1904 a Figueres in Catalogna. Studia all’Accademia de San Fernando, porta le basette lunghe, i calzoni alla zuava e si accosta al movimento dadaista, diventando intimo amico di Luis Buñuel. Nel 1926 viene espulso dall’Accademia perché è dell’avviso che nessuno nell’istituto ha la capacità di analizzare uno come lui. Nello stesso anno visita Parigi e incontra … Continua a leggere

Wislawa Szymborska

zimbowska

Intervista pubblicata sul Los Angeles Times il 13 ottobre 1996 (propongo la mia traduzione, mettendo in risalto soltanto i passaggi più significativi dell’intervista). Vedova senza bambini, Wislawa Szymborska evita le folle, le pubbliche apparizioni e trascorre i giorni lavorando al suo ultimo poema. D Perché la privacy è così importante per lei? R Altrimenti non potrei scrivere, Non riesco a … Continua a leggere

Valerie Solanas

Valerie_Solanas

  Alla 33 Union Square West di New York City (la Factory), intorno alle 4.30 del pomeriggio del 3 giugno 1968, Valerie Solanas, l’autrice del testo più incendiario del femminismo (il manifesto per l’eliminazione del maschio), senza pronunciare una parola, estrae da un sacchetto di carta una pistola Colt automatica .32, la punta verso Andy Warhol e gli spara tre … Continua a leggere

Desiderare

  Viene dal latino desiderare, composto da de e siderare. Siderare significa fissare attentamente le stelle (sidera), come in Considerare (fissare una stella per leggervi i decreti del fato, essendo opinione degli antichi che i destini degli uomini dipendessero dalle stelle). Ecco perché fissare attentamente con gli occhi della mente, come chi fissa una stella, prende il nome di considerare. … Continua a leggere

Lalla Romano

lalla romano

  «Il novecento è un secolo come tutti gli altri», diceva Lalla Romano. «E’ ridicolo affermare che sia pieno di orrori: come se gli altri siano stati secoli meravigliosi. Siccome ci viviamo dentro, sentiamo le cose che opprimono noi. E’ molto difficile conservarsi sereni: le informazioni sono sempre sulle disgrazie. Si è sovente informati su una quantità di bassezze, idiozie: … Continua a leggere

Giuseppe Pontiggia

Giuseppe-Pontiggia

  Conobbi Giuseppe Pontiggia al Teatro Verdi a Milano nel lontano 1995. Partecipai al corso su Come parlare, un mero pretesto per incontrare in carne ed ossa uno degli esponenti più significativi della narrativa italiana del secondo novecento (l’aspetto paradossale della società della comunicazione è l’impoverimento del linguaggio orale). L’obiettivo del corso su Come parlare era quello di migliorare, di … Continua a leggere